Coraggio

C’è un poeta che sminuzza la parola
Per il gusto di sentirne il sapore
E la bimba dai capricci indiavolata
Non disturba la platea divertita

Scomposto dall’applauso delle dita
L’intreccio d’una mano innamorata
Che dal palco una mole di valore
Di Paura prova a rompere la spola

Con un cenno la luna ci saluta
La serata alla straniera è piaciuta

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in larima, rima poetica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...